Arriva la Rally-O

Domenica 17 febbraio la prima giornata dedicata a questa giovane disciplina, posti limitati su prenotazione.

La Rally Obedience è una disciplina molto recente, praticata in Italia da pochissimi anni. È una via di mezzo tra un’obbedienza di base e la disciplina dell’obedience. In questa disciplina viene considerato anche l’aspetto agonistico ma non’é prioritario. Mira al consolidamento di una serena collaborazione tra il cane ed il suo conduttore. In termini di punteggio gara non viene penalizzato il rinforzo verbale e gestuale e la gratificazione (cibo)ma al contrario viene incoraggiato.

In cosa consiste?
Consiste in un percorso da svolgere insieme al cane come indicato sui cartelli posizionati sul campo dall’Istruttore, con la massima precisione possibile. I percorsi variano dai 10 ai 22 cartelli , il livello di difficoltà aumenta con il crescere delle classi

Chi può fare Rally o?
È una disciplina rivolta a tutti i tipi di cane e conduttore. Il cane può fare la prima competizione a 6 mesi con la categoria Puppy proprio per garantire un avvicinamento molto graduale. È previsto inoltre un grado veterani che prevede agevolazioni nello svolgimento della performance diretto a tutti i cani che hanno superato i 9 anni di età che siano affetti da patologie che ne pregiudichino la performance in altre classi o a conduttori di età superiore a 65 anni di età o affetti da patologie gravi. È previsto il grado giovani conduttori aperto dagli 8 ai 18 anni ed il grado pre-junior per conduttori con età inferiore agli 8 anni.

Perché fare Rally-O?
È un modo per giocare e stare insieme al proprio cane. Il cane guadagna autostima riuscendo a superare piccole frustrazioni ed esercizi via via sempre più difficili. Allo stesso tempo chi pratica questa disciplina dice di aver ottenuto maggior serenità e attenzione da parte del cane nella vita quotidiana.

Per info e prenotazioni:

Luana 338/1074991 Roberta 393/8158936

    Last Post